La Fondazione
Statuto
Rassegna di Servizio Sociale
Rapporto sul Servizio Sociale
Pubblicazioni EISS
Segretariato Sociale
Progetti
Corsi
Convegni
Contatti
Area riservata

RSS

RASSEGNA DI SERVIZIO SOCIALE




Rassegna di Servizio Sociale Numero 4/1999

EDITORIALE

Giuseppe Rizzo: Società civile, impresa sociale per lo sviluppo equilibrato dell’ economia e dell’ occupazione
Il 20° secolo sarà ricordato come un tempo della storia italiana in cui è andato, via via, emergendo il ruolo della società civile. Oggi per rispondere meglio ai crescenti bisogni relazionali ed a quelli di integrazione sociale, è auspicabile un patto sociale tra chi governa e chi è impegnato nelle formazioni sociali, perché sia possibile realizzare una partecipata riforma dello stato sociale. Singole persone, associazioni, gruppi di volontari, enti e società non profit, debbono essere posti nella condizione di operare come forze utili allo sviluppo della rete di servizi e di attività mirate al progresso civile e sociale delle comunità locali.

STUDI

Milena Diomede Canevini: Il codice deontologico dell’ assistente sociale: cenni di storia e attualità
La professione, attraverso il Consiglio Nazionale dell’ Ordine, ha voluto darsi il Codice deontologico come atto ufficiale di espressione della legge che l’ ha istituita (Legge 23 marzo 1994, n. 84). Secondo l’ Autrice il Codice non ha fatto che esprimere valori e norme di comportamento che gli assistenti sociali vivono nel lavoro quotidiano nel servizio alle persone ed alla società. Il testo affronta : Una storia lunga nel tempo ; Il dopoguerra e le istanze democratiche ; Alcune tappe significative ; La ricchezza degli anni novanta ; Perché un codice deontologico ; Il metodo di lavoro per la stesura del « Codice deontologico dell’ Assistente Sociale » ; Il « Codice deontologico dell’ Assistente Sociale » ; I principi ispiratori : l’ importanza dei principi ; Il sistema delle responsabilità.

Salvatore Rizza: Cittadinanza e nuovi soggetti del welfare
E’ dagli inizi degli anni ’ 70 che si parla di « crisi del welfare state » o « crisi dello stato sociale ». Il tema ha interessato con crescente pervasività i soggetti più vari : gli studiosi (economisti e sociologi), i sindacalisti, i politici infine -ma non ultimi- gli operatori che hanno registrato nel loro vissuto esistenziale e professionale tutti gli aspetti di uno stato sociale ormai inadeguato e insufficiente. Viene riconosciuto il grande ruolo che il servizio sociale e gli operatori sociali hanno nello sviluppare le coordinate per il nuovo stato sociale da tutti atteso e desiderato e dall’ altra la necessità di operare quel passaggio necessario e inderogabile dalla teoria alla prassi che costituisce, oltre che la logica fondamentale del lavoro e della ricerca scientifica, la ricchezza peculiare del lavoro degli assistenti sociali.

Paolo Demuru: Nuove regole nel mercato dei servizi
Ora che la grande stagione delle riforme degli anni ’ 70 è definitivamente tramontata e che le condizioni economiche sono radicalmente mutate sotto la spinta di fattori esterni molto coinvolgenti quali la globalizzazione dell’ economia, la concorrenza dei mercati extraeuropei, la crisi economica, e non ultimo l’ affanno per il raggiungimento dei parametri imposti per l’ ingresso dell’ Unione Europea, si apre una nuova stagione di riforme che coinvolge ampi settori delle relazioni sociali e in prima istanza i servizi alla persona.

Lina D’ Adda: Gli strumenti professionali dell’ assistente sociale nel contesto dell’ indagine richiesta dall’ autorità giudiziaria

Rosalba Perrotta: Lavorare in gruppi. Immagine di sè e immagini dell’ altro

Alceo Martini: Linee di orientamento per una moderna politica a favore della popolazione anziana
Lo studio si propone l’ obiettivo di enucleare dall’ esame di alcuni documenti sulle problematiche della condizione anziana una proposta di contenuti e di interventi socio-assistenziali ai fini di una formulazione di una legge a favore degli anziani.

OSSERVATORIO

Federico Gentilini: Nuove prospettive di responsabilità etica e giuridica dell’ assistente sociale
Riflessione sui principi di etica professionale in relazione al diritto, alla reputazione, all’ identità personale ed alla riservatezza.

Gian Luigi Ugolini: La Qualità nel Servizio Sociale della Pubblica Amministrazione

Anna Maria Russo, Silvia De Lorenzi: L’ Aids e l’ assistenza domiciliare: la centralità della famiglia

Nadia Giorgi: L’ ingresso a scuola e la manifestazione di un sintomo: il mutismo elettivo

Arianna Rossi (a cura): L’ educazione degli adulti nel contesto dell’ educazione permanente

In difesa del servizio civile - un documento

Nuovi sostegni alle famiglie: assegno ai nuclei familiari con reddito basso e assegno di maternità

Cnel/L’ agenda politica degli italiani

Servizio sociale e mobbing - un seminario dell’ Eis con interventi di G. Rizzo, P. Malizia, R. De Santis e di operatrici di servizio sociale aziendale

RUBRICHE

Pier Luigi Guiducci: DALLE REGIONI / Giubileo/Parte il Progetto regionale "Il medico in albergo"
Roma Caritas: DALLE REGIONI / A Roma, una "giornata" contro la miseria
Francesco Bova: DALLE REGIONI / Collocamento obbligatorio del lavoratore disabile nell’ Ente Locale: chi è il responsabile in caso di inadempienza
Unione europea
Irene Baccelli: Incontri e dibattiti
Liliana Coppotelli: Rassegna legislativa e bibliografica

EISS Ente Italiano di Servizio Sociale - viale F. Baldelli 41, 00146 - Roma - info@eiss.it

Powered by Weblab Powertech - www.marcopaoli.net © 2004